Skip to main content

Nel Trieste Football Crazy sconfitta indolore per i campioni del Metfer. Chiusura di serata con le premiazioni della kermesse

Si è chiuso anche il torneo Trieste Football Crazy con gli ultimi recuperi in programma di giovedi 30 maggio. Pareggio scoppiettante, 3 a 3, tra il Bar Terzo Tempo e il Blu United nel big match della giornata. I baristi sono andati a segno con Luiso e la doppietta di un ritrovato Gelsi ma gli uom...
 |  Redazione sport  |  Calcio
Il Metfer festeggia

Si è chiuso anche il torneo Trieste Football Crazy con gli ultimi recuperi in programma di giovedi 30 maggio. Pareggio scoppiettante, 3 a 3, tra il Bar Terzo Tempo e il Blu United nel big match della giornata. I baristi sono andati a segno con Luiso e la doppietta di un ritrovato Gelsi ma gli uomini di Djordjevic rispondono con la tripletta di Andrejic che chiude con altri 3 punti al primo posto della speciale classifica Miglior Giocatore.

Il Bar Terzo Tempo chiude al terzo posto dopo un gran campionato ben giocato, per lunghi tratti anche in testa alla classifica. Blu United si classifica invece al quarto posto. L’Expats United supera 3 a 0 il Radio Taxi, largamente rimaneggiato. Un gol di Cernecca e la doppietta di Spiniello fiacca la resistenza dei tassisti, orfani del loro bomber Bosco, ormai da più di un mese e di altre pedine fondamentali nello scacchiere bianco rosso.

L’Arrogante chiude con una vittoria di misura, 2 a 1 sull’Abbigliamento Nistri, con i gol di Flego e Pugliese. Di Polla il gol della bandiera per i biancorossi.

Finiscono in bellezza anche Istria F.C. che batte le 9 Sorelle 9 a 2 con 4 gol di Neziraj e il Muja Dream Team Gelateria Jimmy che strapazza 10 a 1 la cenerentola del campionato Drumsquad, con quaterna del Cigno Coslovich.

Il Metfer, chiude la stagione perdendo 6 a 5 contro il Quarto Tempo ma è una dolce sconfitta perchè Montrone e compagni si erano già guadagnati lo scudetto con due partite di anticipo rispetto al finale di campionato. Prima della partita, all’ingresso in campo delle squadre, il Quarto Tempo, vincitore della passata edizione, ha omaggiato i neo campioni con il “pasillo de honor”: De Marco, Schiavone e compagni si sono disposti su due file, applaudendo e dando la mano ai giocatori del Metfer, nuovi campioni del torneo. Una tradizione spagnola importata, anche nel nostro campionato.

Per la cronaca i nero arancio sono andati in gol con Amodio, Ravmani e le doppiette di Schettino e Zamboni ribaltando il 3 a 1 del primo tempo. Il mister del Metfer Nedea sta preparando la squadra per le finali nazionali del 14 giugno che si svolgeranno a Torino.

La squadra rappresenterà il Friuli Venezia Giulia nella massima competizione ASI.

A fine serata si sono svolte le premiazioni a chiusura della stagione. Sono stati premiati i migliori giocatori del Torneo, tra i bomber Stanojkovic del Blu United, Kofol del Bar Terzo Tempo, De Angelis del Drumsquad, Zamboni e Ladogana del Quarto Tempo, Sali e Dervic gioielli del Metfer. Ma a vincere la classifica cannonieri si conferma Daniele Bosco, bomber del Radio Taxi, con 39 reti in 17 partite, nonostante il grave infortunio al braccio destro riportato dopo un incidente in moto che lo terrà fuori dai campi di calcio per qualche mse. A lui va un grande in bocca al lupo da parte di tutta l’organizzazione per un pronto recupero e il ritorno sui campi da calcio. A stravincere la classifica miglior portiere Lorenzo Scabar del Quarto Tempo, che batte tutti i record chiudendo a punteggio pieno con 66 punti attribuiti dagli arbitri in 22 partite. Premiati anche Ranieri, Pecenko, Tamburlini e Andretto, leggendario portiere che a 61 anni difende ancora la porta del Radio Taxi. Le premiazioni si sono chiuse con le premiazioni delle squadre e i festeggiamenti del Metfer sulle note di “ We are the champions “ dei Queen.

La prossima settimana avrà inizio il Trieste Football Crazy Summer Edition 2024, l’edizione estiva con due tornei, uno che si giocherà sul campo della Trieste Victory Academy a Borgo San Sergio in via Petracco 8 e il classico torneo durante la sagra di Sant’Andrea in via locchi dal 14 giugno al 27 luglio.

Parole chiave: Trieste