Skip to main content

"La buona sanità"

Contributo del 24 Aprile 2024

Riceviamo una segnalazione dal signor Claudio Visintin che vuole ringraziare la sanità.

"Vorrei condividere con voi una storia molto personale, ma anche piena di gratitudine e riconoscenza. Desidero rendere pubblico il mio ringraziamento ai servizi del Centro Prelievi dell'Ospedale Maggiore, che hanno svolto un ruolo fondamentale nella mia vita. A causa della mia pliceremiavera, un tumore benigno del sangue, sono seguito dal reparto di Ematologia e mi trovo spesso ad affidarmi al Centro Prelievi per le mie analisi. Tra le tante infermiere che lavorano in questo servizio, c'è una che si distingue per la professionalità e bravura: la signora Anna Cosolo. È una vera maga nel trovare la mia vena che gioca a nascondersi, sì, sembra proprio che la mia vena giochi a nascondino con lei. Ma non è solo questo che la rende speciale, è anche la sua grande umanità e gentilezza nei confronti dei numerosi pazienti che si avvalgono di questo prezioso servizio. Mentre entravamo in confidenza, la signora Anna mi ha rivelato di essere madre di quattro figli, due meravigliosi maschi e due meravigliose femmine. È incredibile pensare a quanto i suoi bambini siano fortunati ad avere una madre così splendida, che sprizza bontà e calore umano da tutti i pori. È un tesoro raro in questi tempi difficili, e sono sicuro che la sua presenza nella loro vita sia una fonte di grande felicità e ispirazione. Oggi voglio ringraziare pubblicamente la signora Anna Cosolo e tutti gli operatori del Centro Prelievi dell'Ospedale Maggiore. Grazie per il vostro impegno, la vostra professionalità e la vostra umanità. Grazie per aver reso più agevole e piacevole il mio percorso di cura. Soprattutto, grazie per avermi fatto sentire importante e accudito durante un momento così difficile della mia vita.
Questa esperienza mi ha fatto riflettere sull'importanza della sanità pubblica che funziona. È proprio grazie a professionisti come la signora Anna e a strutture come il Centro Prelievi che possiamo contare su un sistema sanitario efficace e capace di prendersi cura di noi quando ne abbiamo più bisogno. Quindi, oggi voglio dire evviva alla sanità pubblica che funziona! Sono grato per la sua esistenza e per tutto ciò che fa per noi pazienti. Un sincero ringraziamento dunque a coloro che lavorano incessantemente per mantenere in piedi il nostro sistema sanitario."
Parole chiave: Trieste