Geopolitica



21 Maggio 2022

Il riavvicinamento tra Turchia ed Arabia allarma l'Iran

Dopo un anno di intensa attività diplomatica per normalizzare le relazioni è arrivata la due giorni di visita a Riyadh del presidente turco Recep Tayyip Erdogan lo scorso 28 aprile.   Gli analisti mainstream nel commentare questo riavvicinamento hanno enfatizzato il fattore economico a scapito di quello geopolitico e della sicurezza regionale.   In realtà le politiche regionali dell'Iran e degli USA hanno importanza.   L'Iran era ed è contrario alla riconciliazione tra Arabia Saudita e Turchia perchè impatta negativamente sull'influenza iraniana in Siria, Iraq e Yemen. ...

13 Maggio 2022

1.500 ettari di foresta in fiamme

C'è sempre una vittima in ogni guerra di cui si parla poco, è l'ambiente. Kiev ha lanciato un allarme per gli incendi boschivi provocati dagli attacchi russi nella regione di Kherson dove, secondo le autorità ucraine, le fiamme avrebbero inghiottito 1587 ettari di foresta. Sempre secondo Kiev le truppe russe continuano a bombardare da Kherson le regioni vicine diffondendo gli incendi. Ma non è che le esplosioni provocate dagli ucraini abbiano effetti diversi sulla natura da quelle dei russi. Le conseguenze ambientali della guerra russo-ucraina le pagheremo per molto tempo: il danno alla ...

7 Maggio 2022

La solitudine dell'Armenia

Le delegazioni di Turchia e Armenia si sono incontrate giovedì 5 maggio a Vienna per il terzo round del negoziato che potrebbe spianare la strada ad una storica riconciliazione tra i due Paesi, da sempre divisi dal dibattito sul genocidio armeno e la disputa relativa al Nagorno Karabakh. Gli incontri svoltisi fino ad ora, pur avendo prodotto un dialogo sincero e costruttivo, non hanno portato a risultati significativi. Ci si è accontentati della riapertura dei voli tra Istanbul e Yerevan lo scorso 2 febbraio e la pianificazione di altre rotte dal valore simbolico verso Kars e Van, citta'...

16 Aprile 2022

E gli altri conflitti?

Mentre i media sono largamente impegnati a raccontare la tragedia alle porte dell'Europa ci si è dimenticati di altre situazioni non molto più lontane. Come ad esempio della catastrofe della Siria dove, a causa della guerra, un abitante su due non si alimenta a sufficienza, dove un abitante su due è stato costretto ad abbandonare la propria abitazione o dove una struttura sanitaria su due non funziona più. Eppure il paese era la "Svizzera del Medio Oriente". Ah già, ma in questo caso non c'è di mezzo il gas... Oppure delle sempre vive tensioni in Israele: questa volta non abbiamo notato ...

6 Aprile 2022

Un'arma a doppio taglio

Da più di un mese in Europa si assiste all'esplicitazione delle contraddizioni e delle debolezze maturate dal concetto moderno di Unione Europea.  Una storica e quasi tradizionale sudditanza ai voleri degli Stati Uniti, visti sempre come il fratello maggiore, hanno imposto all'Europa un'unica soluzione moralmente giustificabile ma economicamente e strategicamente insostenibile. Questo modus operandi oramai istituito, ha forzato la mano all'Europa obbligandola a reagire  in fretta, forse senza rendersi conto delle implicazioni a lungo termine delle scelte fatte.   Con ...

18 Marzo 2022

Attenti ai Balcani!

I Balcani occidentali rimangono una polveriera che le scintille della guerra in Ucraina potrebbero incendiare. Che l'escalation ucraina rischi di innescare un effetto domino nei Balcani è una realtà all'attenzione degli osservatori. Il Presidente del Kosovo Vjosa Osmani ha espresso il timore che il Presidente serbo Vucic possa essere tentato dall’emulare il novello Zar per promuovere una "operazione militare speciale" nel Kosovo indipendente. Belgrado sulla guerra in Ucraina è ambigua: da una parte ha votato a favore della risoluzione ONU di condanna alla Russia ed ha dato disponibilità a...

17 Marzo 2022

Ucraina, come se ne esce?

La situazione drammatica che si è trovato ad affrontare il mondo nelle ultime settimane ci ricorda come sia importante risolvere per tempo le incomprensioni senza lasciarle sfociare in problemi difficilmente gestibili.  Ai tempi della risoluzione dell'Unione Sovietica l'indipendenza delle ex repubbliche e la loro non appartenenza alla NATO era parte integrante dell'accordo. Non avendo gli Stati Uniti e l'Europa rispettato la parola data e non essendo stato nessuno in grado di riparare all'errore, negli ultimi venti anni abbiamo assistito ad un globale impoverimento delle relazioni tra...

12 Marzo 2022

Volete pure lavata la macchina?

"Gli Ucraini si dovrebbero arrendere per evitare di essere massacrati". "Quel Zelensky lì che non fa che aizzare e chiedere aiuti che tanto sa di non poter avere colpevolizzandoci tutti." Facciamo mezzo minuto di fantapolitica e fantastoria: la Francia ci invade sostenendo che, siccome Casapound occupa un immobile a Roma, deve denazificare l'Italia e che Napoleone in fondo era stato a capo della Repubblica Italiana e che per giunta pare che un gruppo di pastori sardi stiano organizzando un attentato in Corsica e quindi Macron ha il sacro dovere di proteggere il suo popolo. E dunque dà il ...

12 Febbraio 2022

Riavvicinamento tra Ankara e Tel Aviv

Otto cittadini sono stati arrestati in un'operazione congiunta tra i servizi segreti turchi e quelli israeliani per avere tentato di assassinare ad Istanbul un uomo d'affari turco-israeliano, Yair Geller. Una cellula formata da 9 persone stava pianificando di uccidere Geller, proprietario di una azienda che opera nel settore dell'ingegneria aerospaziale, come ritorsione per l'uccisione del fisico nucleare iraniano Mohsen Fakhrizadeh nel 2020. L'operazione arriva a poche settimane dall'annuncio del Presidente turco Recep Tayyip Erdogan di voler normalizzare le relazioni con Israele dopo an...


©Il Meridiano di Trieste e Gorizia. Tutti i diritti riservati.
Testata giornalistica online iscritta presso il Tribunale di Trieste – Numero registrazione 12/2021 del 3 settembre 2021 - 3100/21 V.G.

Direttore Flavio Ballabani. Realizzato da Mittelcom.

Torna in alto